Skip to content

Numeri della centrale termoelettrica

Dati

0
soci
0
utenti
0 m
lunghezza rete
0 kW
potenza totale caldaie

46.060.000 Euro

è il risparmio dei cittadini di San Candido e di Dobbiaco utilizzando il cippato al posto del gasolio dal 1995

142.370.000 kg CO2

sono stati risparmiati con l’utilizzo di biomasse dal 1994

59.451.000 kWh

energia termica venduta 2019

5.677.000 kWh

energia elettrica venduta 2019

Dati

Combustione

100 pale piene di cippato sono necessarie in media nei giorni freddi in inverno

950 gradi è la temperatura di combustione ideale nella caldaia

10 camion di cippato sono necessari in media al giorno in inverno

40.000-50.000 srm di materiale combustibile viene stoccato in media a dicembre

Altri dati tecnici

Anno di costruzione della centrale termica: 1995, Caldaia I e II: rendimento della caldaia: 2 x 4.000 kW

Anno di costruzione della centrale termoelettrica2003 e rimessa in servizio dopo l’incendio nel 2012
Caldaia III: rendimento della caldaia: 10.000 kW, anno di costruzione: rispett. 2003 e 2012, Impianto di generazione di energia: anno di costruzione 2003, turbina ORC 1.500 kWelettr. (non ha subito danni durante l’incendio)

Recupero calore: condensazione gas di combustione 2 x 4 MW rendimento: 800 kW, condensazione 10 MW rendimento: 1.500 kW – volume accumulatore di calore: 180 m3

Rete energetica:1994 costruzione rete Dobbiaco, 1999 costruzione rete di San Candido – Lunghezza della rete: 49.375 m, fonte erogazione centrale termica diametro 200/250, Totale di potenza di allacciamento: 20.831 kW (Dobbiaco), 21.522 kW (San Candido), circa 20 nuovi allacciamenti ogni anno.

Deposito combustibili: all’aperto: 80.000 m3; in capannone: 5.000 m3

Pulizia gas di scarico e monitoraggio: I gas di combustione vengono aspirati e puliti con multicicloni, filtri elettrici e condensazioni di gas di scarico. Le emissioni da combustione sono soggette a monitoraggio continuo.

I dati in questa pagina si riferiscono all’anno 2019-2020 e vengono aggiornati a intervalli irregolari.

Teleriscaldamento a biomassa in Alto Adige